Cure per la malattia di Parkinson

Cure per la malattia di Parkinson

La terapia della malattia di Parkinson si divide in due grandi categorie: sintomatica e neuroprotettiva.

La terapia sintomatica nelle cure per la malattia di Parkinson

Ha il fine di ridurre, se non far scomparire temporaneamente, i sintomi motori e non motori. La terapia consta di due approcci fondamentali, la cui combinazione porta al beneficio massimo sul controllo dei sintomi: approccio farmacologico e fisico. L’approccio farmacologico riguarda l’uso di farmaci che funzionino al posto della dopamina endogena, in particolare la levodopa (precursore della dopamina) e i dopaminoagonisti. A questi farmaci si possono associare molecole che inibiscono la degradazione (fisiologica) della dopamina, ovvero gli inibitori degli enzimi MAO-B e COMT.

La terapia neuroprotettiva nelle cure per la malattia di Parkinson

Prevede la possibilità di proteggere i neuroni dopaminergici dalla progressiva riduzione. In quest’ottica sono in corso diversi trials terapeutici che hanno l’obiettivo di ridurre l’accumulo della proteina alfa sinucleina all’interno dei neuroni, e farmaci che riducono la fragilità neuronale.

Sono, inoltre, in corso studi su cellule staminali embrionali e neuronali per valutare se queste vengano tollerate dal ricevente e se siano in grado di produrre dopamina con conseguente beneficio sui sintomi e sul decorso della m. di Parkinson.

Aiuta la Ricerca. Il tuo contributo può migliorare la Qualità della Vita di molti Pazienti!

Cosa fare

Per prenotare visite di PRIMO LIVELLO, contattare il call centre regionale al numero verde:
Tel. 800638638

Per le visite ambulatoriali di SECONDO LIVELLO, di alta specializzazione, prenotare ai numeri:
Tel. 0255038645
Tel. 0255038646

Prima di telefonare, assicurarsi di essere in possesso dell’impegnativa del medico (specialista o di base) su cui deve essere espressamente specificata la richiesta di visita neurologica specialistica.

Laboratori di riferimento